Smetto Quando Voglio, Edoardo Leo ammette: 'Falsificai il curriculum a inizio carriera'

Smetto Quando Voglio, Edoardo Leo ammette: 'Falsificai il curriculum a inizio carriera'
di

Facile additare oggi Edoardo Leo come uno dei migliori talenti del cinema italiano attuale: la star di Smetto Quando Voglio, però, ha dovuto affrontare i suoi fallimenti quando era agli inizi e, qualche volta, ha anche cercato di darsi una spintarella utilizzando dei metodi non esattamente dei più leciti.

Ad ammetterlo è stato lo stesso Leo che, durante una recente intervista, ha ammesso di sentirsi ancora oggi in colpa per la scelta di falsificare un curriculum agli inizi della sua carriera d'attore: una mossa avventata che, però, gli diede modo di cominciare a farsi largo nel mondo del cinema.

"Senza troppa enfasi, ho fatto un bilancio della mia vita durante il lockdown. Ho fatto alcune riflessioni sul mio percorso strampalato, difficile e tragicomico dettato dalla pura passione. Non sarei qui oggi se non avessi seguito l'impeto della mia passione: mi sono laureato in Lettere e mi sarebbe piaciuto fare l'insegnante, ma la recitazione era la mia vera ossessione. Mi avevano bocciato sia all'Accademia di Arte Drammatica sia al Centro Sperimentale. Agli inizi della carriera scrissi un curriculum falso che millantava un diploma di Scuola di Teatro 'La Scaletta' di Roma. Ho convissuto per anni con un grande senso di colpa. Ma non mi sono mai arreso anche quando tutto mi portava a pensare di lasciare perdere" ha raccontato l'attore.

Leo ha poi concluso: "Confesso che, se ripenso a quell'esame in Accademia, forse hanno fatto bene a bocciarmi, perché ero un ragazzo impreparato che parlava un pessimo italiano. Le bocciature mi hanno rafforzato. All'esame al Centro Sperimentale ho scritto cose che, se fossi stato al posto dei sei selezionatori, mi sarei bocciato pure io!" Per saperne di più su una delle migliori prove dell'attore romano, intanto, qui trovate la nostra recensione di Smetto Quando Voglio.

FONTE: msn
Quanto è interessante?
2