Il Signore degli Anelli, Tolkien in cima alla lista delle star scomparse più redditizie

Il Signore degli Anelli, Tolkien in cima alla lista delle star scomparse più redditizie
di

Forbes ha nominato la classifica delle celebrità che nonostante siano già scomparse sono risultate maggiormente redditizie. Un elenco di 13 persone tra performer, artisti e atleti. Al primo posto di questa classifica un vincitore soltanto in apparenza inaspettato: si tratta di J.R.R. Tolkien, creatore de Il Signore degli Anelli.

Secondo l'indagine di Forbes, la holding svedese di videogiochi Embracer Group ha acquistato Middle Earth Enterprises, che comprende i diritti di di film, videogame e merchandising per un valore di stimato in 500 milioni di dollari. Un accordo che Embracer dovrebbe poi estendere anche a Tolkien Estate, HarperCollins, Amazon e Warner Brothers/New Line. Tolkien è scomparso nel 1973.

D'altronde la trilogia de Il Signore degli Anelli adattata al cinema da Peter Jackson in tre pluripremiati film da La Compagnia dell'Anello nel 2001 a Il ritorno del re nel 2003, ha riscontrato un successo globale che è proseguito successivamente con la trilogia de Lo Hobbit, con il primo film uscito nel 2012. Ma cos'è successo dopo Il Signore degli Anelli? Su Everyeye trovate il resoconto sul sequel perduto di Jackson.

Da quest'anno è disponibile su Amazon Prime Video la prima serie tv tratta da Il Signore degli Anelli, con il titolo Gli Anelli del Potere, ambientata migliaia di anni prima degli eventi in Lo Hobbit.

Non perdetevi la nostra recensione della prima stagione di Gli Anelli del Potere.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
4