Il Signore degli Anelli, per quanto tempo i vari Portatori hanno posseduto l'Anello?

Il Signore degli Anelli, per quanto tempo i vari Portatori hanno posseduto l'Anello?
di

Sappiamo bene quanto portare l'Anello sia un compito estremamente faticoso, tanto dal punto di vista fisico (per quanto ridotte siano le dimensioni dell'oggetto) che mentale: Frodo è un valido esempio di quanto diciamo, ma certo non il solo. A tal proposito, dunque, ci chiediamo: quanto tempo hanno resistito i vari Portatori?

L'Anello forgiato sul Monte Fato è, come ben sappiamo, passato per le mani di un bel po' di personaggi: capostipite fu ovviamente il suo creatore Sauron, che ebbe con sé l'Anello per ben 200 anni prima che Isildur glielo portasse via, privandolo del potere che l'aveva portato a un passo dalla conquista dell'intera Terra di Mezzo.

Isildur, dal canto suo, durò decisamente meno del Signore di Mordor: il figlio di Elendil perse l'Anello dopo soli due anni, quando lui e la sua compagnia furono sterminati dagli orchi; arriviamo quindi a Deagol, che riuscì a stento a rigirarsi l'Anello tra le dita prima che Smeagol lo uccidesse: quest'ultimo, come ben sappiamo, fu irrimediabilmente corrotto dal potentissimo manufatto per ben 478 anni, fino all'incontro con Bilbo.

Il nostro Hobbit si divertì con l'Anello per circa 60 anni, fino al giorno del suo compleanno, quando decise (con una spintarella da parte di Gandalf) di consegnarlo a Frodo: questi ne mantenne il possesso per 17 anni e 6 mesi, prima che Sam glielo togliesse dopo l'attacco di Shelob, diventando di fatto l'ultimo Portatore dell'Anello per circa 10 giorni.

Che viaggio, quello dell'Anello di Sauron! Ricordiamo, ovviamente, che tanti protagonisti della saga ideata da Tolkien ne rifiutarono il possesso perché consapevoli di non esserne all'altezza, basti pensare a Gandalf e Aragorn. A proposito del legittimo re di Gondor: forse non sapevate che Nicolas Cage fu in lizza per interpretare Aragorn ne Il Signore degli Anelli.

FONTE: cbr
Quanto è interessante?
4