Shia LaBeouf critica aspramente i film di Transformers: "sono irrilevanti"!

di

L'attore potrà anche essere stato l'uomo che ha portato i primi tre film Transformers alla grandezza del botteghino mondiale, ma Shia LaBeouf è tornato a criticare il franchise di Michael Bay e il tempo speso accanto agli autobot.

LaBoeuf ha lavorato al franchise di Transformers dal 2007 al 2011, nei panni dell'eroico Sam Witwicky: il suo ruolo era aiutare gli Autobot ad acchiappare i Decepticon. Tuttavia, dopo che Megan Fox ha lasciato la serie, le cose hanno iniziato a prendere una brutta piega. Per LaBeouf qualcosa era cambiato all'interno del franchise e lui non sembrava più divertirsi tanto. Quindi, quando Bay ha portato sugli schermi il quarto film, nel 2014, i fan sono rimasti un po' confusi sulla "fine" di Sam.

Successivamente ci sono stati due film senza Sam, e LaBeouf ha chiarito la sua posizione al riguardo con Esquire. L'attore trentunenne ha fatto letteralmente a pezzi i film che lo hanno reso famoso, etichettando il franchise come "irrilevante":

"La mia sensazione con quei film è che li percepivo come irrilevanti. Erano sch******ente datati ... C'erano storie come Easy Rider e Toro Scatenato e persone come De Niro e Scorsese e Hopper, e lì trovi valore in quello che fanno. Nel frattempo, ti trovi ad inseguire cristalli di energia. È molto difficile continuare a fare quello che stai facendo quando ritieni che sia l'antitesi del tuo scopo su questo pianeta."

Quindi l'attore preferisce i ruoli cosiddetti "impegnati", pare.

Che ne dite?Vi infastidisce questa presa di posizione di LaBoeuf sui film che l'hanno lanciato nell'olimpo delle star di Hollywood?

Quanto è interessante?
7