Sharon Stone, la star rivela:"Un regista mi chiese di sedermi sulle sue ginocchia"

Sharon Stone, la star rivela:'Un regista mi chiese di sedermi sulle sue ginocchia'
di

Sharon Stone ha svelato di esser stata trattata in malo modo sul set di un film dopo il suo rifiuto di sedersi sulle ginocchia di un regista. Nel corso di un'intervista rilasciata a Town & Country, Stone ha ricordato di esser stata rimproverata dopo essersi ribellata all'atteggiamento inopportuno del regista, senza svelarne il nome.

"Mi ha detto che dovevo sedermi sulle sue ginocchia per dirigere la scena e quando gli ho risposto che non mi sarei seduta sulle sue ginocchia mi ha rispedita alla roulotte. E così è stato" ha dichiarato l'attrice.
Sharon Stone ha ricordato il momento in cui è diventata una sex symbol globale, grazie alla scena di Basic Instinct del 1992 nella quale accavalla le gambe. L'attrice non riusciva a capire tutta questa attesa e attenzione per quella sequenza:"Immagino che la gente avesse davvero bisogno di una sex symbol. Voglio dire, non ho mai pensato di essere così sexy".

Ma Sharon Stone ora ha compreso il motivo di quell'attenzione:"Quando ho fatto Basic Instinct ho esplorato il mio lato oscuro e ho fatto amicizia con il mio lato oscuro. Non ho avuto paura di me stessa. Penso che le persone lo trovino sexy".
Nei giorni scorsi Sharon Stone ha dichiarato come affermare che l'aspetto fisico non sia importante sia una bugia.
Sharon Stone ha criticato aspramente Donald Trump dichiarando che secondo lei il presidente sia stato vittima di qualche trauma.

Quanto è interessante?
4