Sharon Stone furiosa, la sua famiglia sta morendo di Covid: "Non votate per un assassino"

Sharon Stone furiosa, la sua famiglia sta morendo di Covid: 'Non votate per un assassino'
di

Sharon Stone aveva criticato la mancanza di compassione dimostrata da alcuni durante l'epidemia, e ora il suo attacco si fa più duro, visto che ha già dovuto dire addio ad alcuni suoi familiari. Purtroppo, anche la sorella Kelly Stone è a rischio.

L'attrice ha già condiviso alcuni video attraverso la sua pagina Instagram, per cercare di sensibilizzare l'opinione pubblica a rispettare le norme e per denunciare la mancanza di tutele da parte del governo. In un contributo è apparsa in prima persona con un discorso molto sincero circa le condizioni in cui versa lo stato del Montana:

"Le persone nel nostro paese rischiano davvero di morire di Covid. Continuano a dire che il rischio è poco e che potresti non morire, e che andrà tutto bene, ma vi dirò cosa sta succedendo alla mia famiglia. Mia nonna è morta di Covid, mia suocera è morta di Covid, e ora mia sorella e suo marito stanno combattendo per la loro vita. Mia sorella non sta reagendo bene".

Continua dichiarando che alla sorella, già affetta da Lupus, non sono stati forniti certi medicinali una volta giunta all'ospedale, perché la legge non lo consente, e ora la coppia si ritrova isolata e senza assistenza, dato che non ci sono test disponibili: "Quando dicono che ci sono test per tutti stanno mentendo, quando dicono che ci sono test per gli infermieri stanno mentendo".

In conclusione, Stone esorta i suoi concittadini a votare e a sostenere Joe Biden e Kamala Harris, a sfavore di Trump: "Per favore, andate a votare. E per favore, qualsiasi cosa decidiate, non votate per un assassino, grazie".

Speriamo che la situazione si risolva al meglio per la sua famiglia, in modo che tutti possano ritornare ad apprezzare i classici film di Sharon Stone senza preoccupazioni.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3