Sette opere di misericordia vince l’Amilcar della Giuria al Festival du Film Italien de Villerupt

di

Si è conclusa la 34a edizione del Festival du Film Italien de Villerupt, una delle più longeve,  nonché seguite, manifestazioni cinematografiche dedicate al Cinema italiano all'estero. La manifestazione, inaugurata il 28 ottobre scorso, ha visto la presenza di oltre 41mila  spettatori, che hanno affollato le sale e espresso la loro soddisfazione, come  dimostrano i voti attribuiti ai 21 film presentati - inediti o in anteprima nazionale - in concorso per il premio del pubblico. La Giuria presieduta dal produttore Nicolas Steil e composta dalla sceneggiatrice Antonia Paolini, dal fotografo Gianni Fiorito e dal distributore Patrick Nebout ha assegnato l'Amilcar della Giuria a: SETTE OPERE DI MISERICORDIA, di Gianluca e Massimiliano De Serio.

Gli altri premi assegnati sono:
Amilcar della Giuria Giovani a: RUGGINE, di Daniele Gaglianone
Amilcar degli Esercenti a: TATANKA, di Giuseppe Gagliardi
Amilcar della Stampa a: CORPO CELESTE, di Alice Rohrwacher
Amilcar del Pubblico a: SCIALLA!, di Francesco Bruni
Amilcar de la Ville al produttore GIANLUCA ARCOPINTO

"Le varie giurie - sottolinea il direttore artistico Oreste Sacchelli - hanno notato la qualità delle opere proposte e degli incontri con gli artisti presenti. Merito dei film e dei loro autori, interpreti e produttori: film d'autore quali Sette opere di misericordia, Ruggine, Corpo celeste, ma anche pellicole destinate ad un pubblico più vasto quali Che bella giornata, Nessuno mi può giudicare... hanno dimostrato la capacità del cinema italiano contemporaneo di piacere al pubblico francese, lussemburghese, belga e tedesco che frequenta il nostro festival. L'eco positivo della stampa e del pubblico ci rende orgogliosi della nostra manifestazione ed è un'incitazione a proseguire nella stessa direzione, ossia elaborare un programma largo quanto possibile, una vera vetrina del cinema italiano attuale, senza nessuna esclusione ideologica o di genere. Diamo quindi appuntamento a tutti alla prossima edizione che si terrà a partire dal 26 ottobre 2012!".
Numerosi come sempre gli ospiti del festival, che hanno soggiornato a Villerupt per presentare le proprie opere al pubblico. Tra questi, l'attore Giuseppe Battiston, che ha presentato Figli delle stelle e, in compagnia del regista Giovanni Albanese il film Senza arte...nè parte; il regista Massimiliano Bruno, campione di incassi con Nessuno mi può giudicare, accompagnato dallo sceneggiatore Edoardo Falcone, quindi Giuseppe Gagliardi, regista di Tatanka, film tratto da un racconto di Roberto Saviano, Matteo Cerami, regista esordiente con Tutti al mare, l'attore Hassan Shapi, ma anche Daniele Gaglianone, regista di Pietro e Ruggine, e i giovani registi di Et in terra pax, Matteo Botrugno e Daniele Coluccini, accompagnati dal produttore Gianluca Arcopinto. Ma anche Paola Livia Randi, esordiente di successo con il suo Into Paradiso, presentato anche dall'attore Peppe Servillo; il regista di Cinque, Francesco Maria Dominedò accompagnato dall'attrice Emma Nitti; i fratelli De Serio, reduci dal successo a Locarno del loro Sette opere di misericordia. Ma anche il regista di Maledimiele, Marco Pozzi; il regista Fabrizio Cattani, che ha presentato il suo Maternity Blues; i due registi di Italia: love it or leave it, Gustav Hofer e Luca Ragazzi.

Quanto è interessante?
0