Scusa ma ti Chiamo Amore, che fine ha fatto Michela Quattrociocche?

Scusa ma ti Chiamo Amore, che fine ha fatto Michela Quattrociocche?
di

I film di Federico Moccia furono un vero e proprio fenomeno di costume nel corso del primo decennio del 2000: dei giovani protagonisti di Tre Metri Sopra il Cielo, Scusa ma ti Chiamo Amore eccetera, però, non tutti hanno spiccato il volo come un Riccardo Scamarcio. È il caso, ad esempio, di Michela Quattrociocche.

I fan più agguerriti di Moccia ricorderanno sicuramente l'attrice in Scusa ma ti Chiamo Amore, quando giovanissima nei panni della diciassettenne Niki faceva perdere la testa ad un Raoul Bova già prossimo ai quarant'anni.

Classe 1988, Quattrociocche non è riuscita poi a sfondare nel mondo del cinema dopo il successo ottenuto con il film del 2008: l'anno successivo la ritrovammo nel cinepanettone Natale a Beverly Hills, mentre nel 2010 tornò ad interpretare Niki nel sequel Scusa ma ti Voglio Sposare, successo di gran lunga minore rispetto al predecessore.

Da allora sul grande schermo l'abbiamo rivista soltanto in Una Canzone per Te e Sharm el Sheikh, entrambi del 2010; come attrice, nel decennio successivo, ha invece messo in curriculum soltanto qualche partecipazione ad alcuni videoclip, tra cui quello di Perché? di Alex Britti.

Per quanto riguarda la vita privata, dopo la storia con il collega Matteo Branciamore la nostra Michela è stata legata per anni al calciatore Alberto Aquilani, da cui ha però divorziato proprio pochi mesi fa. Per chi volesse rivederla appena ventenne alle prese con un amore complicato, intanto, ecco la nostra recensione di Scusa ma ti Chiamo Amore.

Quanto è interessante?
1

Altri contenuti per Scusa ma ti chiamo Amore