Scommessa con la morte, il film di Clint Eastwood che ispirò Deadpool e lanciò Jim Carrey

Scommessa con la morte, il film di Clint Eastwood che ispirò Deadpool e lanciò Jim Carrey
di

Nele scorse settimane abbiamo rivisitato tutta la saga dello sbirro Harry Callaghan, iconico personaggio di Clint Eastwood che stasera torna in onda su Iris a partire dalle 21:15 con l'ultimo capitolo Scommessa con la morte, uscito nel 1988 per la regia di Buddy Van Horn.

Il film, che include nel cast anche un già rodato Liam Neeson e Jim Carrey praticamente agli esordi, gioca sulla conclamata notorietà dell'ispettore Callaghan, interpretato ancora una volta da un Eastwood cinquantottenne: la trama vede il celebre poliziotto di San Francisco finire al centro del folle piano di un serial killer attratto dalle persone famose, che dopo aver fatto fuori una rock star della scena musicale californiana prende di mira sia Callaghan che l'acclamato regista Peter Swan.

Non vogliamo svelarvi altro della storia, e dopo aver ripassato le frasi iconiche di Callaghan, studiato le differenze di tutti i folli titoli dei suoi film e rivisitato le curiosità del primo storico episodio della saga, non possiamo far altro che dare un'occhiata ai retroscena più divertenti di Scommessa con la morte.

Secondo quanto riferito, quando Jim Carrey si presentò all'audizione fece morire dal ridere Clint Eastwood perché invece di recitare una delle scene del copione si lanciò in un'imitazione di Elvis Presley. Eastwood fu così soddisfatto del giovane attore, allora sconosciuto, che lo coinvolse anche in Pink Cadillac, film uscito l'anno successivo e ancora diretto da Van Horn nel quale Carrey non a caso interpreta un imitatore di Elvis.

Tra l'altro, il titolo originale di Scommessa con la morte è The Dead Pool, e il fumettista Rob Liefeld ha ammesso che gli ha fornito l'ispirazione per la creazione di Deadpool, il celebre supereroe della Marvel Comics interpretato al cinema da Ryan Reynolds.

Quanto è interessante?
2