Scary Stories to Tell in the Dark è nato da un'idea de Il labirinto del fauno

Scary Stories to Tell in the Dark è nato da un'idea de Il labirinto del fauno
di

In attesa di vedere il film nelle sale italiane dopo l'ottima accoglienza della critica, Guillermo del Toro ha svelato un interessante retroscena sulla realizzazione di Scary Stories to Tell in the Dark.

Parlando con Cinema Blend in compagnia del regista Andre Øvredal (Trollhunter), del Toro - qui in veste di produttore - ha spiegato che la struttura non antologica del film è nata da un'idea presa direttamente da Il labirinto del fauno, il film che lo ha lanciato definitivamente nel panorama del cinema internazionale.

"Dal momento che sono stato coinvolto ho rifiutato di fare un filma antologico, e ho detto che ne Il labirinto del fauno ho creato un libro che si sarebbe scritto da solo per chiunque lo avesse aperto" ha detto del Toro. "E così ho pensato "Usiamo questa idea in un modo spaventoso - con il libro che ti legge dentro e scrive una storia il più spaventosa possibile e che tu sei obbligato a vivere. In questo modo potevamo creare una storia completa con dei personaggi."

Essendo il film basato sulla serie di libri per ragazzi scritta da Alvin Schwartz e pubblicata tra il 1981 e il 1991, del Toro e Øvredal hanno dovuto scegliere le giuste storie da inserire all'interno della pellicola. "E' stato un lungo processo, un processo ad eliminazione. Siamo partiti con 20 storie che tutti ricordavano, e poi siamo arrivati a 10, e infine abbiamo confrontato la materia con i personaggi. Di cos'avrebbe paura la reginetta del ballo? Del Red Spot. Di cos'avrebbe paura la schizzinosa Del Big Toe. E via così."

Scary Stories to Tell in the Dark arriverà in Italia il prossimo 24 ottobre. Per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo all'ultimo inquietante trailer ufficiale.

Quanto è interessante?
2