Sandra Milo felice dopo il David: 'Ringrazio i grandi registi con cui ho lavorato'

Sandra Milo felice dopo il David: 'Ringrazio i grandi registi con cui ho lavorato'
di

Che carriera straordinaria, quella di Sandra Milo: la musa di Federico Fellini ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema italiano, partecipando a film tra i più importanti della storia della settima arte e sconfinando spesso e volentieri anche nel mondo della televisione. Una carriera, dunque, ora giustamente premiata con il David.

Nelle scorse ore Sandra Milo ha infatti appreso di aver ricevuto il David di Donatello alla carriera, premio che andrà dunque a celebrare i quasi 70 anni di attività dell'attrice che esordì sul grande schermo nel 1955 ne Lo Scapolo, di Antonio Petrangeli.

Milo ha dunque espresso tutta la sua gioia dopo esser stata raggiunta telefonicamente dall'Ansa: "Sono grata ai grandi registri coi quali ho lavorato e grata ai miei figli che mi hanno insegnato la pazienza e così ho saputo aspettare anche questo premio" sono state le parole dell'attrice.

La star di 8 1/2 e Giulietta degli Spiriti ha poi parlato del suo prossimo progetto intitolato Ostriche e Caffè Americano: "Un video teatrale in cui interpreto una Drag Queen e che dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, che siamo tutti uguali". Per qualcuno che esulta, comunque, c'è qualcuno che sembra invece non avere un buon rapporto con gli Oscar nostrani: Gabriele Muccino ha infatti deciso di ritirarsi dall'Accademia del David di Donatello.

FONTE: ansa
Quanto è interessante?
1