Sam Mendes non dirigerà la prossima pellicola di James Bond

di

Da pochi giorni si è diffusa la notizia secondo cui il celebre regista britannico cinquantenne Sam Mendez non sarà alla regia del prossimo film dell'iconico franchise incentrato su 007, dopo essersi dedicato alla spia inglese per più di cinque anni con Skyfall nel 2012 e Spectre nel 2015.

Ad comunicarlo è stato lo stesso Mendes, che ha fatto l'annuncio quando ha parlato al pubblico del Hay Festival of Literature nel Galles. Durante il discorso, Mendes ha espresso la sua soddisfazione per essere riuscito ad arrivare a partecipare alla definizione di uno dei personaggi più iconici del cinema: "E' stata un'avventura incredibile, ho amato ogni secondo di questo viaggio. Ma penso che sia tempo che subentri qualcun'altro. Sono un narratore e, alla fine, voglio fare nuove storie con nuovi personaggi.".
A quanto sembra e come molti di voi ormai sapranno, anche Daniel Craig abbandonerà il franchise di James Bond e i nomi di altri attori come Tom Hiddleston, Jamie Bell e Idris Elba stanno già circolando come i possibili successori di Craig.
Mendes, inoltre, ha anche discusso di come le proteste dei fan siano inutili e come le decisioni per il futuro del franchise saranno responsabilità del produttore Barbara Broccoli: "Non è una democrazia... Barbara Broccoli deciderà chi sarà il prossimo Bond, fine della storia.".
Ricordiamo che, oltre ai film su 007, Mendes ha diretto, tra gli altri, anche American Beauty, grazie al quale ha ricevuto un premio Oscar come miglior regista, Era mio padre, Jarhead, Revolutionary Road e Away We Go.

FONTE: HH
Quanto è interessante?
0