Ryan Reynolds e Blake Lively: la voce della figlia è nell'album di Taylor Swift

di

Ora che il nuovo album di Taylor Swift è stato rilasciato ci sono un sacco di cose per le quali i fan possono gongolare: compresa una mini-collaborazione importate. La figlia di una delle coppie più belle e affiatate di Hollywood, la maggiore di casa Reynolds-Lively, ha prestato la voce al singolo "Gorgeous".

James Reynolds è la figlia maggiore di Ryan e Blake e ha "collaborato" al singolo della Swift sussurrando al parola "Gorgeous" nell'omonimo singolo, facente parte del nuovo album della cantante, intitolato "Reputation".

Quando il pubblico ha ascoltato il singolo per la prima volta online sono iniziate le supposizioni su chi potesse essere il bimbo o la bimba della canzone: alcuni pensavano che fosse il figlioccio di Taylor, Leo Thames, figlio dell'attrice Jamie King, altri addirittura pensavano che invece si trattasse di North West, la figlia della prezzemolina Kim Kardashian ma, come molti sapranno, quest'ultima ipotesi è piuttosto improbabile, considerato il burrascoso rapporto di Kanye West (padre della piccola North e marito di Kimmie), e la 27enne Swift.

Ryan Reynolds (Deadpool) e Blake Lively (Gossip Girl, Café Society) sono amici intimi della Swift e quindi non sorprende che abbiano pensato di permettere alla piccola James di "lavorare" con la cantante. Nel tweet che vedete qui sotto c'è la conferma che si tratta proprio della figlia di due anni della coppia, in lista con l'appellativo di "introduzione voce bambina".

Ecco la caption del tweet postato dall'account che posta le news sul Blake Lively:

"Confermato: La voce di bambina che si sente all'inizio della canzone di Taylor Swift "Gorgeous" del suo album #reputation è la figlia maggiore di Blake e Ryan, James."

Quanto è interessante?
5