Marvel

Ruth Wilson ha detto 'no' ad un film Marvel per un semplice motivo

di

Parliamo spesso di attori e di attrici che si autocandidano per ruoli anche in improbabili cinecomics, ma oggi parliamo di un'attrice che, invece, ha detto di 'no' al suo ingresso all'interno del Marvel Cinematic Universe: stiamo parlando di Ruth Wilson.

L'attrice di Luther, Saving Mr. Banks e The Lone Ranger, in una nuova intervista, ha svelato di aver declinato l'offerta di far parte del cast di un film della Marvel, sebbene non riveli di quale pellicola si tratti: "Ho fatto un provino Marvel anni fa. Non mi dissero la parte, quindi ho iniziato a fare delle domande ai due registi. 'E' una villain?'. E mi hanno detto 'un po' tutte e due'. 'Vestirà panni di latex?' e loro mi hanno risposto di 'no'. E ho risposto 'nah, prima risposta sbagliata'. 'Quanti giorni di riprese saranno?' e loro 'circa 14'. '14? Non è tanto... nah, seconda risposta sbagliata!'.".

Non è chiaro il film per cui sarebbe stata provinata ma parlando di "anni fa" e "due registi" o si tratta di Ghost Rider - Spirito di vendetta oppure del più recente Captain America: the Winter Soldier (magari per la parte di Sharon Carter).

La Wilson chiarisce la sua posizione e spiega di essere pronta a partecipare ad un film della Marvel ma, come allora, ha delle condizioni: "Se partecipi ad una pellicola della Marvel, devi interpretare o la villain o la supereroina. Interpretare la ragazza al fianco è noioso. Mi piacerebbe interpretare una cattiva in uno di questi film".

FONTE: SR
Quanto è interessante?
3