Rust, Alec Baldwin risponde a George Clooney: "Certi commenti non aiutano di certo"

Rust, Alec Baldwin risponde a George Clooney: 'Certi commenti non aiutano di certo'
di

L'incidente avvenuto sul set di Rust ha visibilmente sconvolto il mondo del cinema e aperto un grande dibattito in merito all'utilizzo delle armi sul set. Tra coloro che hanno voluto parlare di questa triste vicenda c'è stato George Clooney ma a quanto pare, le sue parole sono state mal digerite da Alec Baldwin.

Il vincitore del Premio Oscar come Miglior attore non protagonista nel 2006 ha sottolineato che l'attenzione in questi casi non è mai troppa e che è necessario controllare le armi più volte prima di girare una qualsiasi scena. Lui stesso si occupa di dare uno sguardo alle pistole che gli vengono date in dotazioni sul set, proprio per evitare che avvengano simili tragedie.

Alec Baldwin dopo aver espresso tutto il suo dolore per la morte di Halyna Hutchins, ha chiarito che le parole di alcuni suoi colleghi non sono state di certo d'aiuto in un momento tanto complesso e che, lui stesso nel corso della sua carriera ha avuto a che fare con molte armi.

"Ebbene, ci sono state molte persone che hanno ritenuto necessario contribuire con qualche commento alla situazione, ma è evidente che certi commenti non aiutano di certo. Affatto. Se il tuo protocollo è controllare la pistola ogni volta, beh, buon per te. Probabilmente ho maneggiato le armi tanto quanto qualsiasi altro attore in film nel corso della mia carriera. Di nuovo, sparare o farsi sparare da qualcuno è una cosa che avviene molto spesso sul set. E in quel momento, avevo un protocollo, e fino a questo momento non mi ha mai creato problemi".

Insomma, al di là di questa immane tragedia, non si arrestano le polemiche. Una storia assai triste in tutti i sensi.

Quanto è interessante?
6