Russell Crowe: "La vittoria agli Oscar per Il Gladiatore mi ha fatto sentire in colpa"

Russell Crowe: 'La vittoria agli Oscar per Il Gladiatore mi ha fatto sentire in colpa'
di

In una recente intervista promozionale concessa alla versione australiana di Today, la star Russell Crowe ha ricordato la sua vittoria agli Oscar per Il Gladiatore, rivelando di non essere riuscita a godersela pienamente a causa di uno strano senso di colpa.

Senso di colpa nato dal fatto che proprio Ridley Scott, regista del film, non ha ottenuto i premi che invece secondo Crowe avrebbe meritato.

"Dopo aver recitato ne Il Gladiatore ho ricevuto così tante pacche sulle spalle e, insomma, ho anche ottenuto alcuni grandi premi e tutto il resto, e ovviamente quel tipo di riconoscimento ha portato la mia carriera ad uno step successivo" ha detto l'attore. Ha aggiunto che dopo aver rivisto il film in una proiezione al Colosseo di Roma ha iniziato a sentirsi tremendamente in colpa per i premi vinti. “Quando l'ho rivisto ho pensato che sia il tipico film da regista. È stata una specie di epifania, e mi sono chiesto: 'Perché ho ricevuto io tutta l'attenzione, quando l'Oscar appartiene a Ridley Scott?'".

Oltre alla vittoria di Crowe, Il Gladiatore vinse l'Oscar per il miglior film, il miglior suono, i migliori effetti visivi e il miglior design dei costumi, cinque vittorie su un totale di dodici nomination tra le quali anche quelle per il miglior attore non protagonista (a Joaquin Phoenix), sceneggiatura originale, fotografia, colonna sonora, scenografia, montaggio e ovviamente regia a Ridley Scott.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo ai dettagli di un'epica scena mai girata e agli ultimi aggiornamenti su Il Gladiatore 2, chiacchiera sequel in dirittura d'arrivo.

FONTE: Today
Quanto è interessante?
5