Ron Howard, Lulu Wang lo critica per appropriazione culturale indebita: cos'è successo?

Ron Howard, Lulu Wang lo critica per appropriazione culturale indebita: cos'è successo?
di

È di poche ore fa la notizia che Ron Howard dirigerà un nuovo biopic dedicato alla vita del famoso pianista cinesi Lang Lang, e dopo le aspre critiche mossegli contro dai social per appropriazione culturale indebita, anche la regista Lulu Wang di The Farewell ha espresso il suo disappunto per la scelta di Howard.

Premessa: tendenzialmente le critiche mosse dalle persone via social e dalla Wang sono contro la produzione, ma il fatto che Howard abbia accettato senza battere ciglio un progetto dedicato a un famoso personaggio cinese senza rifiutare e lasciare così il progetto a qualche regista asioamericano o direttamente cinese, lo ha messo in cattiva luce via social, aprendo anche il suo fianco e critiche decisamente sentite.

La Wang ha infatti scritto: "Essendo un pianiste di formazione classica nato in Cina, credo sia impossibile raccontare la storia di Lang Lang senza una profonda conoscenza e comprensione della cultura cinese e dell'impatto della Rivoluzione Culturale su artisti e intellettuali e sugli effetti dell'imperialismo occidentale. Per dire".

E ha anche aggiunto: "Non desidero dirigere io il film e non è questo lo scopo della mia critica. Non credo semplicemente che Ron Howard o simili siano gli artisti più adatti a doversi confrontare con specificità culturali della Cina nord-orientale, luogo da cui proviene Lang Lang (e sì, anche la mia famiglia). O con l'aspetto della violenza fisica nella sua specifica educazione".

Il biopic su Lang Lang è comunque scritto da Michele e Kieran Mulroney ed è interamente basato sul libro di memoria dell'artista intitolato Journey of a Thousand Miles.

Quanto è interessante?
6