Star Wars

Ron Howard deluso dai risultati al box-office di Solo: A Star Wars Story

di

Giunto ormai al suo terzo weekend di programmazione nelle sale è certo che Solo: A Star Wars Story si rivelerà il più basso incasso della saga creata da George Lucas.

Già precedentemente all’uscita nelle sale della pellicola, in pochi avrebbero scommesso che il film dedicato alla giovinezza di Han Solo avrebbe raggiunto i risultati ottenuti quest’anno da Black Panther o da Avengers: Infinity War, ma in molti credevano sarebbe stato un altro successo targato Star Wars. Sfortunatamente, Solo: A Star Wars Story sarà il primo film del franchise ad andare in perdita, avendo guadagnato solamente 176 milioni in patria e un totale di appena 312 milioni nel mondo (a fronte di un budget, lo ricordiamo, di oltre 150 milioni, dovuti in parte alla travagliata produzione).

Ancora una volta, Ron Howard ha utilizzato il suo account ufficiale Twitter per esprimere la sua profonda delusione: “Sono molto orgoglioso di Solo: A Star Wars Story, così come del cast e delle troupe, che ha lavorato duramente per consegnare ai fan questa nuova avventura. Come regista, mi sento veramente male quando la gente a cui credo il film piacerà senz’altro (e i sondaggi lo mostrano) non lo vanno a vedere sul grande schermo/con un grande impianto sonoro”.

"Tra audaci bravate in un mondo criminale oscuro e pericoloso, Han Solo fa amicizia con il suo futuro possente copilota Ciubecca e incontra il famigerato giocatore d’azzardo Lando Calrissian, in un’avventura che determinerà il futuro di uno degli eroi più iconici della saga di Star Wars. Il cast del film è composto da Alden Ehrenreich nel ruolo di Han Solo, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover nel ruolo di Lando Calrissian, Thandie Newton, Phoebe Waller-Bridge, Joonas Suotamo e Paul Bettany. Scritto da Lawrence Kasdan & Jonathan Kasdan, Solo: A Star Wars Story è prodotto da Kathleen Kennedy, Allison Shearmur e Simon Emanuel, mentre Lawrence Kasdan, Jason McGatlin, Phil Lord e Christopher Miller sono i produttori esecutivi."

FONTE: Ron Howard
Quanto è interessante?
7