Rocky, Sylvester Stallone durissimo contro il film su Drago: "Parassiti patetici e avidi" - Aggiornata

Rocky, Sylvester Stallone durissimo contro il film su Drago: 'Parassiti patetici e avidi'
INFORMAZIONI FILM
di

Nei giorni scorsi è stato annunciato ufficialmente Drago, spin-off della saga di Rocky Balboa dedicato ai pugili russi Ivan e Viktor Drago, ma a quanto pare Sylvester Stallone non l'ha presa proprio benissimo.

In un durissimo sfogo sui social, prima su Instagram e poi, a scanso di equivoci, anche su Twitter, Stallone si è detto distrutto e furibondo per la notizia, dichiarando: "Ho il cuore spezzato, è una cosa che ho appena scoperto. ANCORA UNA VOLTA, IL PATETICO PRODUTTORE DI 94 ANNI E I SUOI ​​BAMBINI SERVILI ED EGOISTI, Charles e David, continuano a spolpare quel poco che è rimasto di un altro personaggio meraviglioso che ho creato io, e senza dirmi assolutamente nulla!!!". Ha aggiunto: "Mi dispiace davvero tanto per i fan, e mi scuso con loro, non ho mai voluto che Rocky venisse sfruttato da questi parassiti."

Attenzione, Stallone inizialmente aveva omaggiato Dolph Lundgren, interprete di Drago, separandolo dal resto della sua accusa: "E comunque, ho solo grande rispetto per il mio vero amico, Dolph Lundgren". Successivamente però ha modificato il testo, aggiungendo parole molto dure che suonano come un'accusa: "In ogni caso, in passato, non avevo altro che rispetto per Dolph, eppure non mi ha mai detto cosa stava accadendo alle mie spalle, relativamente al personaggio che io creai per lui. I VERI AMICI sono più preziosi dell'oro".

Su Twitter, invece, l'attore ha continuato in un secondo round: "Vorrei congratularmi con Irwin Winkler e la sua famiglia, state mandando al tappeto un altro personaggio meraviglioso. Senza vergogna", ha scritto, riferendosi al produttore di Rocky, che per il film di Stallone nel 1976 venne premiato con un Oscar al miglior film.

Lo sfogo della star arriva pochi giorni dopo che Stallone aveva attaccato Winkler per i diritti di Rocky: continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Quanto è interessante?
6