Rocketman, Elton John risponde a Putin sui diritti degli LGBT

Rocketman, Elton John risponde a Putin sui diritti degli LGBT
di

Elton John si è sempre distinto per il suo attivismo per i diritti della comunità LGBT. Alla celebre rockstar, la cui vita è stata da poco raccontata in Rocketman, non sono quindi andate giù le dichiarazioni di Putin al riguardo.

In un'intervista al Financial Times, infatti, Putin ha dichiarato di non avere nulla contro la popolazione LGBT e di sperare che tutti possano essere felici: ha però aggiunto anche che trova eccessive alcune loro manifestazioni e richieste, come quella di poter adottare dei bambini.

Il cantautore ha quindi rilasciato una dichiarazione per rispondere al presidente russo: "Caro presidente Putin, sono stato profondamente irritato quando ho letto la sua intervista al Financial Times. Disapprovo fortemente la sua visione delle cose che incoraggia un pensiero secondo cui il multiculturalismo e la diversità di orientamento sessuale siano cose obsolete per la nostra società. Trovo ipocrita il suo dichiarare di non avere problemi con gli LGBT e di sperare che tutti siano felici. In Russia, infatti, i distributori hanno preferito eliminare dal mio film Rocketman ogni riferimento al fatto che io abbia trovato la felicità nei miei 25 anni di relazione con David e nel crescere i miei due meravigliosi figli. Questo, per me, è da ipocrita" è stata la risposta di Elton John all'intervista rilasciata da Putin.

Il riferimento è quindi agli episodi di censura che hanno coinvolto Rocketman in Russia, dove ogni scena con espliciti riferimenti all'amore omosessuale tra il cantante ed il suo storico compagno sono stati rimossi. Sulla censura si è espresso anche il protagonista Taron Egerton, dichiaratosi profondamente contrariato da tutto ciò.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
6