RoboCop, un poster alternativo per il film del 1987

di

Nel 1987 Paul Verhoeven dirigeva Peter Weller in RoboCop, uno dei capisaldi del cinema sci-fi, che da anni rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per tutti i fan del genere. Il film, negli anni, ha avuto anche due sequel, ma che non hanno riscontrato lo stesso successo del primo film. Nel 2014 arrivò anche il primo reboot.

RoboCop, forte del successo ottenuto nel corso di queste tre decadi, è sempre rimasto sulla bocca di tutti, ha sempre lasciato intendere che il fenomeno non fosse mai domato o scomparso, tant'è che nel 2014, nello stesso anno del reboot, venne rilasciata anche l'edizione home video, in DVD e Blu Ray, intitolata Unrated Director's Cut, che conteneva il film originale rimasterizzato con le scene più violente e crude.

Per cavalcare quell'affetto che i fan hanno sempre avuto per il film, Grzegorz Domaradzki, noto come Gabz, e Killian Eng, hanno realizzato dei poster alternativi riguardanti il film, con il protagonista che si fa strada tra i cadaveri che si lascia alle spalle, con fare solenne e armato. RoboCop, che negli anni ha continuato a ispirare le generazioni più giovani, usufruisce di tantissime declinazioni, tra cui anche quella in formato papero realizzata da Walt Disney Company, che in Duck Tales, arrivato in televisione tra il 1987 e il 1990, propose RoboPap, vigilante posto a protezione del deposito di Paperon de' Paperoni, costruito da Archimede come armatura per Fenton Paperconciglia, il contabile del papero più ricco del mondo.

Quanto è interessante?
0
RoboCop, un poster alternativo per il film del 1987