Marvel

Robert Downey Jr.:"Smetterò di essere Iron Man prima di diventare imbarazzante!"

di

La superstar il cui nome ormai identifichiamo con l'eroe dei fumetti e cinecomics Marvel, Iron Man, aka Tony Stark, aka Robert Downey Jr., parla del suo futuro nell'MCU nei panni del miliardario filantropo che tutti amano.

Sono ormai nove anni - e otto film, compreso l'ultimo Spider-Man: Homecoming - che Robert Downey Jr. ha indosso l'armatura di Iron Man, e davvero al momento non c'è persona al mondo che possa prendere il suo posto nell'immaginario collettivo.

Nonostante ciò, l'attore ha detto che, ovviamente, a tutto c'è un limite, plausibilmente anche al suo essere un supereroe. In un'intervista con News.com.au, durante la promozione di Spider-Man: Homecoming, Downey Jr. ha detto:

"Dicono tutti che mi calzi a pennello (il ruolo di Iron Man). Ok, devo ricominciare tutto dall'inizio ogni volta, ma ricomincio sempre da una base molto solida. Non voglio rovinare tutto il lavoro fatto negli anni scorsi solo per tornare un'ultima volta. Voglio appendere l'armatura al chiodo prima di diventare imbarazzante."

L'attore 52enne ha anche toccato brevemente il discorso del perché continui a tornare nei film MCU citando le persone straordinarie con cui ha la fortuna di lavorare, come una delle ragioni più importanti:

"E' questa cosa ciclica che avrei potuto dire quando uscì il primo Avengers: "Non verrà mai meglio di così. Fermiamoci. Ma per me è sempre una questione di persone e di opportunità, come i Russo (Anthony e Joe, alla direzione di Infinity War e Avengers 4), che adoro."

Di notizie ne girano tante, vedremo quale sarà il destino di Iron Man nelle prossime pellicole dell'MCU, soprattutto dopo Avengers: Infinity War e il seguente quarto capitolo della saga titanica, nemmeno a dirlo, sui Vendicatori.

Quanto è interessante?
7