Marvel

Robert Downey Jr. si confessa da Letterman: 'Droghe? Sì, ma mi piaceva tanto anche bere'

Robert Downey Jr. si confessa da Letterman: 'Droghe? Sì, ma mi piaceva tanto anche bere'
di

Che la vita di Robert Downey Jr. non sia stata una passeggiata è cosa nota: l'ex-star del Marvel Cinematic Universe ha rischiato più volte di mandare all'aria vita privata e carriera a causa di una condotta estremamente problematica, tra problemi di alcolismo, tossicodipendenza e vari guai con la giustizia.

Tutti elementi di cui lo stesso Downey Jr. è tornato a parlare con la consueta schiettezza durante un'ospitata a My Next Guest Needs No Introductions, lo show di David Letterman: "Da ragazzo pensavo che tutto ciò fosse divertente, ma in effetti era anche piuttosto stressante" ha raccontato l'attore.

L'ex-Iron Man dell'MCU ha poi parlato della sua esperienza sul set di A Casa per le Vacanze, film di Jodie Foster del 1995: "Io la chiamo 'la performance più rilassata della storia del cinema'. Lei [Foster] fu molto critica nei miei confronti, mi disse: 'Bene, vedo che stai riuscendo a farla franca stavolta. Io non ci riproverei solo perché siamo persone molto indulgenti'. E io ero tipo: 'L'ultimo ciak non è andato bene?' e lei: 'Sì, sei stato grande, sta andando alla grande'".

L'attrice, però, non mancò di tornare su quelle sue parole qualche tempo dopo, quando Robert era in prigione: "Quando ero in penitenziario mi mandò una lettera, mi scrisse: 'Lascia che ti spieghi cosa intendevo per andare alla grande'". Davanti ad un lungo elenco di droghe sciorinato da Letterman, inoltre, l'attore non ha mancato di ribadire: "Sì, ma mi piaceva un sacco anche bere".

Downey Jr. è stato recentemente al centro di una piccola polemica per aver eliminato Tom Holland da una foto con Chris Pratt; l'attore ha inoltre fatto squadra con un'altra star Marvel per convincere i giovani ad andare a votare alle prossime presidenziali.

Quanto è interessante?
2