Ridley Scott ricorda un momento storico di Alien: "Non era mai stato fatto prima"

Ridley Scott ricorda un momento storico di Alien: 'Non era mai stato fatto prima'
di

Nel corso di una recente intervista con il Los Angeles Times, il regista Ridley Scott ha ricordato alcuni aspetti della produzione di Alien, leggendario sci-fi horror del 1979 considerato uno dei film migliori di sempre.

Dopo aver parlato nel dettaglio della chiamata che gli fece Stanley Kubrick, che lo contattò per fargli sapere quanto il film l'avesse impressionato, Scott ha anche spiegato come Sigourney Weaver abbia ottenuto il suo ruolo di Ellen Ripley.

Inizialmente, infatti, la protagonista di Alien in realtà doveva essere IL protagonista: l'idea per il "cambio" di sesso arrivò durante una riunione di produzione, come ha ricordato l'autore: "Penso che l'idea sia venuta da Alan Ladd Jr. [allora presidente della 20th Century Fox, ndr], credo proprio che sia stato lui a dire: 'Perché Ripley non può essere una donna?' E ricordo che c'è stata una lunga pausa, e mi resi conto che ad una cosa del genere non ci avevo mai pensato. E mi sono detto: 'Perché no, sarebbe una cosa totalmente nuova'. E allora siamo andati avanti per quella strada."

Il resto è storia, come si dice: Ellen Ripley sarebbe diventata il personaggio principale di Alien e i suoi successivi sequel, ma soprattutto si sarebbe imposta nella cultura popolare tracciando un percorso per le eroine femminili che nei blockbuster va avanti ancora oggi.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo al nostro Everycult su Alien.

FONTE: LA Times
Quanto è interessante?
3