Resident Evil, Tom Hopper sul reboot: "Farà contenti i fan dei videogiochi"

Resident Evil, Tom Hopper sul reboot: 'Farà contenti i fan dei videogiochi'
di

Resident Evil: Welcome to Raccoon City arriverà al cinema tra qualche mese, ma Tom Hopper ne elogia già alcuni aspetti fondamentali che secondo lui faranno piacere ai ai fan dei videogiochi.

Il franchise cinematografico nato dalla saga videoludica di Resident Evil avrà una nuova aggiunta il prossimo settembre, grazie al reboot scritto e diretto da Johannes Roberts, che tra i suoi protagonisti vedrà anche Tom Hopper (Merlin, Umbrella Academy), l'interprete di Albert Wesker, il Capitano della STARS, l'unità di specialisti del dipartimento di polizia di Raccoon City.

E proprio Hopper ai microfoni di Collider ha spiegato cosa ci spossiamo aspettare dal nuovo film.

"Credo che i fan del gioco saranno contenti, ma allo stesso tempo, penso che debbano riconoscere il fatto che vogliamo rendere questi personaggi il più possibili reali e tangibili..." premette, soffermandosi sul suo personaggio "Sento che il Wesker del gioco ha ovviamente quest'aria alla Agent Smith di The Matrix. Volevo che fosse un po' più tridimensionale di così, e che avesse una superiorità morale. Non è esattamente chiaro e definito come nei videogiochi, ci sono più sfumature. C'è una sorta di richiamo alle origini per Wesker in questa versione, di quello che magari era prima di diventare la persona che vediamo spesso nei videogiochi".

"Ma credo che da un punto di vista estetico, i giochi abbiano davvero influenzato il film. È un'estetica che, sicuramente quando stavamo girando, ti veniva da pensare 'Wow, sembra proprio di essere nel gioco'" aggiunge poi, parlando dell'atmosfera e delle vibe che emette la pellicola "Spero davvero che i fan dei videogame possano trovarci qualcosa che amano, e che pensino possa essere come il gioco, ma con qualcosa in più. Con una maggiore profondità per questi personaggi".

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
2