Resident Evil, Paul WS Anderson non lo esclude: "Potrei tornare nel franchise"

Resident Evil, Paul WS Anderson non lo esclude: 'Potrei tornare nel franchise'
di

Nel corso di una recente intervista promozionale per il suo nuovo film Monster Hunter, il regista Paul WS Anderson ha anche avuto modo di commentare il suo passato con la saga di Resident Evil, volgendo lo sguardo anche al futuro.

In un'intervista con ScreenRant, Anderson, poco dopo le dichiarazioni di sua moglie Milla Jovovich, ha dichiarato che c'è la possibilità che possa tornare nel franchise prossimamente. Il regista ha detto che, dopo aver lavorato nella saga di Resident Evil così a lungo, vuole provare a fare qualcosa di nuovo. Nel frattempo però cita il compianto Sean Connery affermando che c'è sempre una possibilità di tornare.

"Sai, penso che dopo sei film, $1,3 miliardi di dollari al botteghino e 15 anni di duro lavoro, sono pronto ad indirizzare i miei sforzi creativi verso qualcos'altro - cosa che ho fatto con Monster Hunter. Ma mi lascerei di nuovo coinvolgere in Resident Evil? Come ci ha detto il grande Sean Connery, 'Mai dire mai'".

Anderson si è fatto un nome adattando i franchise di videogiochi per il cinema. Oltre a Resident Evil, il regista ha anche lavorato agli adattamenti di Mortal Kombt, DOA: Dead or Alive e adesso al lungometraggio di Monster Hunter. Se l'imminente reboot cinematografico di Resident Evil avrà successo, ad Anderson potrebbe essere data la possibilità di riscattarsi. Anche se i suoi film di Resident Evil non sono mai stati dei successi di critica, come sottolineato dagli incassi hanno avuto un seguito molto forte nel pubblico.

A voi erano piaciuti quei film? Ditecelo nei commenti.

FONTE: SR
Quanto è interessante?
3