Marvel

Il regista Scott Derrickson difende il suo Doctor Strange dall'accusa di alcolismo

Il regista Scott Derrickson difende il suo Doctor Strange dall'accusa di alcolismo
di

L'accusa viene da un post instagram nel quale un fan dell'universo Marvel pone l'accento sul curioso caso che vede protagonista il dottor Stephen Strange: nelle immagini promozionali del film si può chiaramente vedere Benedict Cumberbatch bere dell'alcol poco prima dell'incidente, ma nel montaggio finale la scena è stata eliminata. Come mai?

Secondo l'autore del post dietro questa particolare scelta ci sarebbe il veto della Disney, che mai vorrebbe lasciar intendere che un supereroe si fosse messo alla guida in stato in di ebbrezza, soprattutto considerando che il target cui il film è indirizzato comprende anche bambini.

La risposta del regista Scott Derrickson non tarda ad arrivare e prontamente smentisce l'accusa: "Ho eliminato quella scena perché volevo che l'incidente avesse come unica causa l'eccessiva autostima del personaggio"

Secondo Derrickson la scelta sarebbe stata guidata dal desiderio di rendere quanto più verosimile l'episodio: come molti eroi dei Marvel Studios, anche Strange crede fermamente nelle sue capacità, vista anche la sua fama come chirurgo, e per lui sarebbe stato inaccettabile perdere l'utilizzo delle mani per un "semplice" bicchiere di troppo.

Purtroppo, il Doctor Strange non potrà replicare alle accuse in prima persona ancora per un bel po': Doctor Strange and The Multiverse of Madness uscirà solo nel 2021. La pellicola farà parte della Fase 5 del MCU e dovrebbe contenere riferimenti a WandaVision e Captain Marvel e, vista la mancanza di notizie dal set, i fan non si fanno certo sfuggire l'occasione di creare un trailer homemade di Doctor Strange 2

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2