Il regista Josh Cooley conferma: è a Bo Peep che dobbiamo Toy Story 4

Il regista Josh Cooley conferma: è a Bo Peep che dobbiamo Toy Story 4
di

Toy Story 4, dallo scorso weekend al cinema negli USA e nei prossimi giorni anche in Italia, vede il ritorno degli immancabili Woody e Buzz e l’introduzione di nuovi personaggi come Duke Caboom (Keanu Reeves). Ma se ce n’è uno grazie al quale l’idea del quarto film è stata realizzata, si tratta di Bo Peep.

La pastorella che nei primi due Toy Story era la “compagna” del cowboy Woody, e che nel terzo era assente, non era un giocattolo di Andy ma della sua sorellina. Già nei mesi scorsi si parlava di un ruolo più importante per lei nella trama del quarto film, che per il regista Josh Cooley non sarebbe stata solo una storia d’amore tra Bo e Woody. Lo stesso Cooley è tornato a parlare, ammettendo che l’idea del nuovo film nasce proprio dalla voglia di far tornare sullo schermo il personaggio doppiato da Annie Potts.

La trasformazione di Bo Peep tra Toy Story 2 e 4 è evidente, non solo nei vestiti. Adesso è per Woody qualcosa in più che un semplice oggetto del desiderio, e di conseguenza contribuisce anche all’evoluzione del suo personaggio, che ha un nuovo scopo nella vita: aiutare gli altri giocattoli a trovare una casa.

Anche Annie Potts ha parlato della crescita di Bo Peep, definendola “un ottimo esempio di ciò che può essere una donna moderna”.

Toy Story 4 arriva nei cinema italiani il 26 giugno, mentre si parla anche di possibili spin-off della saga.

Quanto è interessante?
2