Il regista Dome Karukoski presenta il biopic su Tolkien al Festival di Taormina

Il regista Dome Karukoski presenta il biopic su Tolkien al Festival di Taormina
di

Il regista finlandese Dome Karukoski ha presenziato al Festival di Taormina, in corso in questi giorni, per parlare del suo ultimo lavoro il biopic su J.R.R. Tolkien, celebre autore de Il signore degli anelli e Lo Hobbit, interpretato nel film da Nicholas Hoult. Il film uscirà nelle nostre sale cinematografiche il prossimo 26 settembre.

Tolkien si concentra sull'infanzia e sulla giovinezza dell'autore, tra amicizie e immaginazione che porteranno il ragazzo a creare un mondo immaginario che passerà alla storia. In mezzo a tutto questo c'è spazio anche per l'amore, con la compagna Edith, interpretata da Lily Collins, e il dolore per l'esperienza della Prima Guerra Mondiale.
Dome Karukoski ha spiegato quanto ci sia di personale in questo suo lavoro:"Esiste una forte connessione perché inizia a leggere Il signore degli anelli a dodici anni, arrivando poi a Lo Hobbit e Silmarillion. Ero un adolescente povero e cresciuto senza padre. Il vuoto cercavo di colmarlo con gli amici. Ho sofferto molto e trovavo una via di fuga nei libri di Tolkien. Così come lui aveva perso tutti gli amici nella Grande Guerra, un conflitto che lo segnò per sempre".

"Tolkien è un racconto di formazione e crescita. Narro la maturazione del giovane che poi si avvierà a diventare scrittore" precisa Karukoski.
La famiglia non ha approvato il biopic:"Li ho invitati a vedere il film, perché sono curioso di sapere cosa ne pensano. Certamente non ho fatto solo un ritratto positivo del personaggio, come di solito accade nei biopic americani. Abbiamo ingaggiato molti esperti tolkeniani e uno di loro era lo stesso professore che aveva la stessa cattedra di Tolkien a Oxford". Nel trailer di Tolkien si vedono diverse sequenze interessanti che non fanno altro che aumentare la curiosità intorno al film in uscita il prossimo autunno.

Quanto è interessante?
1