Regina King ha fatto la storia a Venezia 2020 col suo film One Night in Miami

Regina King ha fatto la storia a Venezia 2020 col suo film One Night in Miami
di

Regina King ha fatto la storia a Venezia 2020 diventando la prima donna afroamericana a portare al Lido il proprio film di debutto: intitolata One Night in Miami, l'opera è stata accolta dal plauso della critica e arriverà prossimamente tramite Amazon Studios.

L'attrice vincitrice dell'Oscar con One Night in Miami racconta la storia romanzata di un vero incontro tra il pugile Cassius Clay, l'attivista Malcolm X, il calciatore americano Jim Brown e il cantante Sam Cooke in una stanza d'albergo di Miami nel febbraio 1964, organizzata per celebrare la vittoria a sorpresa di Clay su Sonny Liston.

Il dramma è il primo film diretto da una donna afroamericana ad essere selezionato nella storia del festival nostrano, ha ricevuto elogi unanimi dalla stampa ed è subito diventato il primo solido contendente all'Oscar, sia per la gara a miglior film che per quella alla miglior regia. In una conferenza stampa tramite Zoom, l'attrice di Watchmen ha riconosciuto che il successo o il fallimento del suo film potrebbe avere ramificazioni per altre registe nere.

"È interessante perché il modo in cui questo film si comporterà aprirà le porte o forse chiuderà le porte per più registe donne nere ... Sfortunatamente, in tutto il mondo, è così che le cose sembrano funzionare. Una donna ha una possibilità e se non ci riesce le altre non hanno una possibilità", ha detto. "Sono così grato che il nostro film faccia parte del festival, ma voglio davvero che faccia bene anche a livello commerciale. C'è così tanto talento là fuori - così tante registe di talento - quindi se One Night in Miami riuscirà ad avere successo, magari in futuro ne vedremo altre su questi palchi così importanti."

Per altre notizie:

Quanto è interessante?
3