Le recensioni deluse di Men in Black: International esaltano il carisma di Tessa Thompson

Le recensioni deluse di Men in Black: International esaltano il carisma di Tessa Thompson
di

Dovremo attendere gli ultimi giorni di luglio prima di vedere nelle sale italiane Men in Black: International, nuovo capitolo della celebre saga sci-fi che vedrà come protagonisti la coppia di asgardiani Chris Hemsworth e Tessa Thompson. Nel frattempo però sono emersi i primi pareri sul film in vista dell'imminente release americana.

Di seguito vi riportiamo alcuni estratti delle recensioni della stampa internazionale, che a quanto pare non è rimasta colpita dal ritorno dei Men in Black.

Empire: "Sette anni dopo il poco divertente MIB3 e senza nessuna delle sue star, Men in Black: International arriva come il film meno indispensabile dell'estate. Eppure, nonostante una storia usa e getta e una durata leggermente indulgente (Sonnefeld non si è mai allontanato dai 90 minuti), gli agenti H e M si sono rivelati una sorprendente e coinvolgente compagnia."

IndieWire: "I fan della serie sanno che gli occhiali vengono indossati quando si sta per neutralizzare la memoria di qualche malcapitato. Men in Black: International ha lo scopo di cancellare tutto ciò che hai visto prima, ma solo per lasciarti un senso di deja vu, e la persistente convinzione che l'ultima volta sia stata molto meglio."

The Hollywood Reporter: "La cosa migliore del nuovo Men in Black International è in realtà una donna. Giunta in questo reboot dopo tre capitoli di successo con Will Smith e Tommy Lee Jones, Tessa Thompson risplende luminosa al fianco della sua co-star di Thor Ragnarok, Chris Hemsworth, mentre gli agenti M e H tentano di salvare ancora una volta il monda da una minaccia aliena."

Entertainment Weekly: "International è meglio di Men in Black II e peggio di Men in Black III, e nessuno di questi è bello, quindi cancellate dalla memoria quest'ultima frase. Questo terzo sequel è una delusione, perché Thompson e Hemsworth hanno brillato insieme in Thor: Ragnarok. Il nuovo epico eroe di Hemsworth è un allegro tonto con martello rotto che lascia dominare il carisma esplosivo della Thompson. Riunirli è stata una bella idea, ma questa è l'unica buona idea di International."

The Guardian: "Tutta la vivacità che Hemsworth ha mostrato nei film di Avengers e nel remake di Ghostbusters non è presente nel film: non brillano né la sceneggiatura né la regia, e la Thompson non ha una reale possibilità di risaltare. E' ora di utilizzare il neuralizzatore in faccia ad ogni dirigente coinvolto e mormore dolcemente: dimenticavi di questo franchise."

Io9: "Men in Black: international non sarà il miglior film che vedrete quest'anno. Ci sono problemi di trama, archi dei personaggi tralasciati, e un finale affrettato. Ma rimane comunque un bel sci-fi spy thriller che si appoggia sul carisma naturale di Tessa Thompson e Chris Hemsworth, che potrebbero essere una delle migliori coppie comiche di questa generazione."

Il film arriverà nelle sale italiane il prossimo 25 luglio. Nel potete dare un'occhiata al trailer ufficiale di Men in Black: International e ai nuovi splendidi poster con gli agenti H e M.

Quanto è interessante?
4