Ray Liotta, le parole di Taron Egerton: 'era fragile e malato sul set di Black Bird'

Ray Liotta, le parole di Taron Egerton: 'era fragile e malato sul set di Black Bird'
di

La defunta star di "Quei bravi ragazzi" ci ha lasciato nel sonno all'età di 67 anni durante le riprese di "Dangerous Waters" nella Repubblica Dominicana. Uno degli ultimi crediti cinematografici di Liotta è la serie limitata AppleTV+ “Black Bird” con Taron Egerton, che debutterà l'8 luglio.

Un mese dopo la tragica e improvvisa scomparsa di Ray Liotta, avvenuta lo scorso 26 maggio, iniziano ad arrivare più informazioni riguardo lo stato di salute dell'attore. Secondo quanto rivelato da Taron Egerton durante la promozione di "Black Bird" al "Jimmy Kimmel Live!" infatti, Liotta sarebbe stato "fragile" e "malato di salute" già durante le riprese.

A volte gli attori possono essere... siamo un gruppo strano, facciamo cose strane, quindi ho pensato di lasciarlo fare, dargli il suo spazio, e dall'altra parte della stanza ha attirato la mia attenzione e si è semplicemente alzato in piedi, camminando verso di me ma in modo fragile", ha detto l'attore. "Ha problemi di salute nello show, e mi ha appena abbracciato, e siamo rimasti così per un po'. È stato un po' strano, ma anche molto carino".

Egerton, che interpreta il figlio di Liotta nel thriller di Apple TV, ha continuato: "Era una specie di eroe per me, e quando ho letto questa sceneggiatura, al centro c'era questa sorta di relazione molto toccante e davvero disfunzionale".

Per salutarvi, vi lasciamo con ultime dichiarazioni di Martin Scorsese in ricordo di Ray Liotta.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
3