Ray Liotta su Martin Scorsese: "Non mi ha più chiamato dopo Quei bravi ragazzi"

Ray Liotta su Martin Scorsese: 'Non mi ha più chiamato dopo Quei bravi ragazzi'
di

Nel corso di una recente intervista promozionale per I Molti Santi del New Jersey, atteso prequel de I Soprano, l'attore Ray Liotta non le ha mandate a Martin Scorsese, col quale ha lavorato per l'ultima volta in Quei bravi ragazzi.

Il cinema di Martin Scorsese è noto per l'uso reiterato degli stessi attori, quindi perché Ray Liotta non ha più lavorato con lui? L'attore, parlando col Guardian, ha risposto leggermente piccato: “Non lo so, dovresti chiederlo a lui. Ma mi piacerebbe", ha detto. L'attore ha anche aggiunto che sa che probabilmente sarà ricordato per sempre come il protagonista di Quei bravi ragazzi, e la cosa non gli pesa, anzi: “Se hai un film per il quale la gente ti ricorderà, è fantastico. Se ne hai due, è ancor più fantastico", ha scherzato.

Ricordiamo che I Molti Santi del New Jersey sarà incentrato su un giovane Anthony Soprano e sulla sua crescita personale attraverso una delle epoche più tumultuose della storia di Newark, quando piccoli nuclei di gangster iniziano a insorgere contro l'onnipotente famiglia criminale DiMeo e la città appare sempre più lacerata dalle differenze razziali. L'impressionabile adolescente dovrà imparare a sopravvivere prima di diventare nell'onnipotente boss mafioso che tutti conoscono: Tony Soprano. Il film, oltre a Ray Liotta, è interpretato anche da Alessandro Nivola, Leslie Odom Jr., Vera Farmiga, Jon Bernthal, e Michael Gandolfini, figlio di James Gandolfini.

Per altri approfondimenti, guardate il trailer de I Molti Santi del New Jersey.

FONTE: Guardian
Quanto è interessante?
2