Ray Fisher, su Twitter l'audio dell'investigatore di Warner: 'È stato un uomo di parola'

Ray Fisher, su Twitter l'audio dell'investigatore di Warner: 'È stato un uomo di parola'
di

Ray Fisher continua a portare avanti la propria personalissima battaglia contro i vertici di Warner Media: nelle ultime ore, in particolare, l'ormai ex-Cyborg del DC Extended Universe ha postato su Twitter una conversazione sostenuta con un investigatore privato ingaggiato dalla produzione per occuparsi della faccenda.

Nell'audio pubblicato da Fisher ascoltiamo il suddetto investigatore complimentarsi con l'attore per la sua correttezza, ammettendo di non aver mai incontrato da parte sua alcun tipo di resistenza nel fornire prove o materiale che potesse aiutare lo svolgimento dell'indagine.

"Si è comportato da gentiluomo, dirò sempre che è stato un uomo di parola. Questo è quanto abbiamo riferito alla compagnia. Quando ci ha detto che avrebbe fatto dei nomi, ha fatto i nomi. Quando ha preso appuntamento con noi per un certo giorno a una certa ora non ha mai tentato di rinviare, ci ha addirittura fornito ulteriori informazioni dopo l'incontro. È stato un uomo di parola. Una persona che abbiamo trovato estremamente affidabile. E il fatto che lei abbia rischiato così tanto aumenta la sua credibilità. I fatti, inoltre, parlano da soli" si sente nell'audio postato dall'attore.

Pur dopo esser stato eliminato dal film su Flash, comunque, Fisher non ha escluso un ritorno nel DC Extended Universe, ma solo se a chiamarlo fosse Zack Snyder; tornando a parlare di cinema, intanto, pare che la Snyder Cut arriverà su HBO Max come un unico film di 4 ore e non come una miniserie.

Quanto è interessante?
4