Raoul Bova torna con Alien vs Predator, il film ufficiale che fece infuriare Ridley Scott

Raoul Bova torna con Alien vs Predator, il film ufficiale che fece infuriare Ridley Scott
di

Fra gli scult più famosi di sempre c'è sicuramente Alien vs Predator, crossover fra i due importanti franchise sci-fi/horror diretto da Paul W. Anderson con Raoul Bova fra i protagonisti.

Il film fu odiato da Ridley Scott e Sigourney Weaver, rispettivamente regista e protagonista di Alien, ma divertì James Cameron, regista di Aliens 2 - Scontro Finale, che lo reputa il migliore della saga subito dopo - ovviamente - i due film appena citati. "Dovrei stare attento a quello che dico perché ho un contratto con la 20th Century Fox", disse Scott durante un celebre intervento al San Diego Comic-Con, "ma posso dire che loro sanno cosa ne penso del film".

Tra l'altro si tratta del secondo film di Anderson che si svolge in un universo cinematografico che è stato istituito da Ridley Scott: il regista infatti nel 1998 aveva diretto Soldier con Kurt Russell, che non tutti sanno essere ambientato nello stesso universo di Blade Runner (1982).

Il valore canonico di questo film - e del suo sequel, Alien vs Predator 2, uscito nel 2007 - è stato a lungo oggetto di dibattito, poiché entrambe le pellicole vennero realizzate dallo studio originale ma senza l'approvazione degli storici produttori della saga. Con Prometheus (2012) e Alien: Covenant (2017) Scott ha però ripreso in mano il franchise, rendendo Alien vs Predator un film sì ufficiale della Fox, ma ambientato in un universo differente rispetto a quello da lui creato.

Per altri approfondimenti non possiamo far altro che rimandarvi all'Everycult su Alien e all'Everycult su Predator.

Quanto è interessante?
4