Rambo e la delusione iniziale di Sylvester Stallone: le curiosità sul cult

Rambo e la delusione iniziale di Sylvester Stallone: le curiosità sul cult
di

Questa sera su Italia 1 torna in onda Rambo, primo capitolo della saga cult interpretata da Sylvester Stallone che ha lanciato il mito di John Rambo, il personaggio più iconico della carriera di Sly insieme all'intramontabile Rocky. Per l'occasione, abbiamo raccolto per voi le curiosità da non perdere sulla pellicola.

  • Rambo inizialmente non doveva essere interpretato da Stallone. Durante le varie fasi di sviluppo sono infatti stati considerati per il ruolo diversi attori tra cui Clint Eastwood, Robert De Niro, Al Pacino, Michael Douglas, Nick Nolte, Steve McQueen, Terence Hill e Paul Newman.
  • Girando la sequenza della fuga dalla prigione, Stallone ruppe accidentalmente il naso ad Alf Humphreys (Lester) colpendolo al viso con una gomitata. Per pura coincidenza, nella rispettiva scena del romanzo Rambo fa la stessa cosa ad un poliziotto.
  • Stallone rimase talmente deluso dalla prima versione del film (di circa 3 ore/3 ore e mezza) che cercò di comprare l'intero progetto per distruggerlo. Non potendolo fare, l'attore suggerì ai produttori di tagliare gran parte delle sue scene e lasciare raccontare la storia agli altri personaggi.
  • Il film è ambientato nella città fittizia di Hope, nello stato del Washington (USA), nonostante le riprese si siano svolte ad Hope, reale città canadese situata nella Colombia Britannica. Proprio lo scorso agosto, Hope ha eretto una statua in legno dedicata a Rambo.
  • Molte comparse del film sono cittadini locali che avevano appena perso il lavoro a causa di un mulino del posto che aveva cessato l'attività.
  • Stallone ha messo questo film al primo posto dell'intera saga tra le sue preferenze, rivelando che ancora oggi "non ne cambierebbe una virgola".

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla nostra recensione di Rambo: Last Blood, il quinto capitolo uscito nelle sale lo scorso anno.

Quanto è interessante?
3