Rabid - Sete di Sangue, le registe pubblicano nuove foto dal set

Rabid - Sete di Sangue, le registe pubblicano nuove foto dal set
INFORMAZIONI FILM
di

Jen e Sylvia Soska, registe del remake di Rabid - Sete di Sangue di David Cronenberg, hanno pubblicato sul social network Instagram delle nuove foto che mettono a confronto la loro versione del film con quella originale del 1977.

Sfortunatamente, l'account delle Soska Sisters è privato, quindi potete consultare le foto solo tramite il link della fonte. Potete trovarlo come sempre in calce all'articolo.

Il film è interpretato da Laura Vandervoort nel ruolo di una giovane donna che, dopo un incidente che la lascia sfregiata, viene sottoposta a un trattamento non testato con cellule staminali. Ma ci saranno non poche controindicazioni ...

Rabid - Sete di Sangue, è stato il quarto lungometraggio dell'acclamato David Cronenberg, cui sarebbero seguiti i classici The Brood, Scanners, La Mosca e The Dead Zone. Il film ha aiutato a consacrare il regista come uno dei più innovativi registi dell'orrore degli anni '80.

La Vandervoort è conosciuta sopratutto per aver interpretato Supergirl nella serie tv Smallville. "Sono cresciuta amando film horror e thriller psicologici, Hitchcock è stato il mio maestro", ha dichiarato l'attrice qualche tempo fa. "Immagino di non dovermi spaventarmi troppo facilmente, ma i miei amici sanno che non è così. Quando guardo un film horror insieme a loro mi copro gli occhi. Adoro il brivido che un solo un grande horror può farti provare."

Le sorelle Soska si sono fatte un nome con film come American Mary e See No Evil 2, e questo remake è senza dubbio il progetto più importante della loro carriera. "È un grande onore rivisitare il classico del body-horror di David Cronenberg, ed è incredibile tutto il supporto che stiamo avendo.", hanno dichiarato l'anno scorso. "Non siamo fan dei remake senz'anima, sappiamo che sono un po' la tendenza in questi giorni ma il più delle volte non rispettano né i fan né il film originale. Il nostro Rabid è una continuazione del pensiero e delle tesi di David, ma modernizzate da una prospettiva femminile. Questo film onorerà non solo l'opera originale ma tutta la filmografia di Cronenberg".

Quanto è interessante?
0