Quentin Tarantino: "La mia carriera come un treno, il decimo film sarà l'ultima carrozza"

Quentin Tarantino: 'La mia carriera come un treno, il decimo film sarà l'ultima carrozza'
di

Parlando col The Hollywood Reporter per la presentazione di C'Era Una Volta a Hollywood a Mosca, il regista e sceneggiatore Quentin Tarantino ha ribadito le sue intenzione di chiudere la carriera con il decimo lungometraggio.

Nello specifico, Tarantino ha paragonato il suo lavoro ad un treno, con il film finale - il decimo - che dovrà essere l'ultima carrozza.

"Se si pensa all'idea che tutti i film raccontano una storia separata, allora si può dire che i miei film sono come i vagoni di treno, autonomi ma collegato fra loro. Il decimo film dovrà essere un po' il culmine di tutto lo spettacolo, l'ultima carrozza" ha detto. "E immagina che sarebbe una sorta di epilogo".

Al momento non sappiamo nulla sull'ultimo progetto del cineasta, che sta comunque lavorando ad uno Star Trek vietato ai minori e ad un adattamento di Django/Zorro, celebre fumetto che fungerà da sequel al film del 2012. Nessuno dei due film, comunque, dovrebbe essere diretto da Tarantino, che probabilmente si riserverà il ruolo di sceneggiatore come già gli è accaduto in passato con Una Vita al Massimo di Tony Scott e Assassini Nati di Oliver Stone; la sua ultima sceneggiatura senza regia risale al 1996, con Dal Tramonto all'Alba dell'amico Robert Rodriguez.

Per altre informazioni vi rimandiamo alla nostra recensione in anteprima di C'Era Una Volta a Hollywood, che abbiamo visto all'ultimo Festival di Cannes. Inoltre, se volete saperne di più sul cinema di Quentin Tarantino, recuperate anche l'Everycult su Pulp Fiction e l'Everycult su Bastardi Senza Gloria.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
6