Adesso online
Dark Souls
Adesso online
Alessandro di nuovo per le strade di Lordran

Quentin Tarantino è ancora furioso con la Disney

di

Quentin Tarantino è ancora furioso con la Walt Disney per le spregiudicate manovre di promozione di Star Wars: Il Risveglio della Forza che, a detta del regista, avrebbero penalizzato The Hateful Eight.

Al momento dell’uscita di Star Wars: Il Risveglio della Forza nei cinema di tutto il mondo, il film di J.J. Abrams ha praticamente monopolizzato le sale IMAX e i più grandi schermi del territorio americano. Sono in molti a ritenere che altri film, usciti nello stesso periodo, non abbiano avuto un’effettiva possibilità di competere adeguatamente sui maxischermi, che spesso prevedono anche un prezzo maggiorato del biglietto d’ingresso. A farne le spese è stato anche Quentin Tarantino con il suo The Hateful Eight. Il regista è ancora furibondo per il comportamento della Disney che, a suo dire, avrebbe fatto pressioni sulle sale per penalizzare il suo film. A Los Angeles, in particolare, uno dei cinema attrezzati per proiettare in 70mm il film di Tarantino era il famosissimo Cinerama Dome, che all’ultimo momento e senza alcun preavviso ha informato regista e produzione che anziché The Hateful Eight avrebbe proiettato Star Wars: Il Risveglio della Forza. Secondo la versione di Tarantino (mai confermata), al cinema sarebbe stato letteralmente intimato di non proiettare The Hateful Eight, pena il ritiro di Star Wars da tutte le altre sale, mettendo potenzialmente in crisi i conti della struttura. Nel corso di un'intervista del New York Daily News, è stato chiesto a Tarantino se avesse risolto la sua controversia con la Disney. Il regista ha "placidamente" risposto:

No. Mi hanno fottuto. Non lavorerei con loro mai e poi mai dopo quello che mi hanno fatto. Mi hanno letteralmente fottuto, anche dopo che ho fatto fare loro soldi a palate con Pulp Fiction, ed è davvero un modo osceno di trattare qualcuno che ha lavorato con loro”.

La Miramax, che credette in Pulp Fiction, era infatti precedentemente sotto il marchio Disney. Il che significa che Tarantino stava di fatto lavorando per una società controllata dalla Disney all’epoca del suo celebre film che nel 1994 vinse la Palma d’Oro al festival di Cannes. Da un punto di vista puramente finanziario, la performance di The Hateful Eight è al momento sottotono. Mentre il tour della pellicola in 70mm e le varie iniziative legate alle proiezioni speciali stanno riscuotendo un buon successo, complessivamente gli incassi sono al di sotto delle aspettative, in particolar modo se confrontati con il precedente film del regista, Django Unchained, che resta la miglior performance di Tarantino al Box Office globale.