Quentin Tarantino consiglia ... libri: quali sono i suoi romanzi preferiti?

Quentin Tarantino consiglia ... libri: quali sono i suoi romanzi preferiti?
di

Il romanzo di C'era una volta a Hollywood è uno dei più venduti dell'estate 2021, ma se lo avete già divorato e state cercando altri libri da consumare sotto l'ombrellone, Quentin Tarantino ha qualche consiglio per voi.

Chi conosce la storia di Quentin Tarantino sa quanto siano stati fondamentali i romanzi nella sua formazione giovanile: prima dei film, infatti, il Tarantino bambino era solito chiudersi in camera sua a leggere le storie di poliziotti e criminali, di cowboy e indiani, e non a caso la passione per il racconto è fondamentale nei suoi film: ma quali sono i libri preferiti di Quentin Tarantino? Ecco quattro titoli sponsorizzati direttamente dal regista, e tutti in un modo o nell'altro legati al mondo del cinema.

  • "9/30/55” di John Minahan - Minahan è il romanziere "preferito in assoluto" di Tarantino e "9/30/55" è uno dei suoi libri più popolari. Basato su una sceneggiatura di James Bridges, il romanzo racconta la storia di uno studente universitario dell'Arkansas devastato dalla morte del suo idolo, James Dean, il 30 settembre 1955.
  • Testimone oculare” di John Minahan - altro romanzo di Minahah, altro libro preferito di Tarantino, altro testo adattato da una sceneggiatura (il neo-noir del 1981 diretto da Peter Yates). Il romanzo parla di un bidello (interpretato da William Hurt nel film) che assiste ad un omicidio e si innamora di una giornalista locale (interpretata da Sigourney Weaver) quando si presenta nella scuola dove lui lavora per indagare sul crimine. Il romanzo è raccontato dal punto di vista del bidello.
  • "The Moviegoer" di Walker Percy - Ambientato alla fine degli anni '50 durante il Mardi Gras, "The Moviegoer" parla di John "Binx" Bolling, un agente di cambio di New Orleans, appassionato di cinema e veterano della Guerra di Corea, alla ricerca del significato della vita mentre si avvicina al suo trentesimo compleanno. La decisione di Binx di intraprendere una ricerca spirituale oltraggia la sua famiglia, mette in pericolo sua cugina Kate e lo manda a vagare nel caos del quartiere francese di New Orleans fino a Chicago e sulla costa del Golfo. "The Moviegoer" non è mai diventato un film, e sebbene Terrence Malick abbia adattato il libro in una sceneggiatura alla fine degli anni '80, il progetto non si è mai materializzato. Dopo che l'uragano Katrina ha lasciato la città in rovina, Malick ha osservato: "Non credo che la New Orleans del libro esista più".
  • Il presagio” di David Seltzer - Secondo Tarantino, è "scritto così bene che la maggior parte delle persone pensava che il film The Omen fosse basato sul romanzo". Come il cult del genere horror diretto da Richard Donner, il romanzo "The Omen" descrive in dettaglio la storia di Jeremy Thorn, un ambasciatore degli Stati Uniti in Inghilterra, e sua moglie Katherine, che diventano genitori di un bambino soggiogato da una profezia demoniaca.
Quanto è interessante?
4