Quando Michael Keaton spoilerò Batman al pubblico il giorno prima dell'uscita. Video

Quando Michael Keaton spoilerò Batman al pubblico il giorno prima dell'uscita. Video
di

Grazie alla diffusione della cultura pop e nerd nel mondo e una certa cultura dell'hype che non lascia scampo a cinefili soft e hard, oggi il concetto di spoiler è parte integrante del mondo dell'entertainment, ma alla fine degli anni '80 il concetto di "anticipare volontariamente qualcosa" non aveva ancora un nome.

A dire il vero, all'epoca, non c'era neanche tutta questa febbre per l'attesa di un film, nonostante qualche titolo riuscisse a catalizzare con prepotenza l'attenzione mediatica, come nel caso del Batman di Tim Burton del 1989. Si trattava del primo lungometraggio di Batman slegato dalla mitica serie televisiva con Adam West, e quindi della prima visione differente e "moderna" dell'Uomo Pipistrello della DC, interpretato nel titolo da Michael Keaton.

Insomma, c'era un'attesa sensibilmente elevata e la paura di sbagliare non era affatto poca, e forse la tensione ha giocato a un ingenuo Keaton un brutto scherzo, quando ospite del Late Show di David Letterman l'attore ha anticipato senza troppo rifletterci la svolta più importante del film, cioè la morte dei genitori di Bruce Wayne per mano del Joker (Jack Nicholson).

È possibile vederlo in video e guardare l'attore capire di aver parlato troppo: perché è vero che il concetto di spoiler non era ancora così noto, ma che si trattasse di un errore e di quello che in gergo popolare chiamiamo "una bella ca***ta" era chiarissimo a tutti, come si evince anche dagli "ohhhhh" del pubblico.

Keaton antesignano dei Tom Holland moderni, insomma. E lo festeggiamo oggi, al trentesimo anniversario dall'evento.

Quanto è interessante?
2