Psycho, tutti i retroscena del remake del cult di Hitchcock

Psycho, tutti i retroscena del remake del cult di Hitchcock
di

In occasione del ritorno in tv di Psycho, il remake shot-for-shot dell'indimenticabile thriller di Alfred Hitchcock ad opera di Gus Van Sant, scopriamo insieme le curiosità e i retroscena più imperdibili sulla realizzazione della pellicola, che potete trovare come sempre di seguito.

  • Van Sant ha reso la scena di apertura nel modo in cui era stata concepita, ma che Hitchcock non potè realizzare a causa della tecnologia di quel tempo: una lunga ripresa continua che mostra dall'alto la città per poi arrivare nella stanza di Hotel di Marion.
  • Per il ruolo di Norman Bates, interpretato poi da Vince Vaughn, furono considerati Joaquin Phoenix, Christian Bale, Tobey Maguire, Robert Sean Leonard, Jeremy Davies ed Henry Thomas.
  • Il regista portò sul set il DVD del film originale per usarlo come riferimento. Quando notò un errore - una porta che veniva aperta senza l'utilizzo di una chiave - Van Sant decise di mantenerlo anche nel remake.
  • Le riprese del film sono durate sei settimane, esattamente come quelle del primo Psycho.
  • Nel primo Psycho Marion ruba al suo capo 40 mila dollari, cifra che nel rifacimento è stata aumentata a 400 mila dollari.
  • Quentin Tarantino è un grande estimatore del remake, tanto che ha ammesso di preferire questa versione a quella originale.

Il film andrà in onda questa sera, alle ore 21.00 su Iris. Per altri approfondimenti, vi rimandiamo ai motivi che spinsero Van Sant a realizzare il remake di Psycho.

Quanto è interessante?
2