Prey, Amber Midthunder: "Orgogliosa della rappresentazione indigena"

Prey, Amber Midthunder: 'Orgogliosa della rappresentazione indigena'
di

Il franchise di Predator è tornato in grande spolvero, grazie al suo ultimo capitolo di cui abbiamo parlato nella nostra recensione di Prey. Ambientato nel 1719, Prey segue una donna Comanche di nome Naru trasformarsi in una guerriera e protettrice della sua tribù.

Amber Midthunder, che interpreta la protagonista Naru, ha dichiarato di sentirsi onorata per aver preso parte al progetto e per la storia che è stata poi raccontata:

“Questa è la cosa di questo film di cui sono più orgogliosa. Penso che sia un film ovviamente divertente e incredibile. È bellissimo e tutto il resto, ma personalmente sono orgogliosa dell'elemento rappresentativo e di quello che fa. Tutti i progetti che hai citato stanno lavorando insieme per dimostrare che gli indigeni, i registi e gli attori possono realizzare spettacoli e film divertenti e facilmente riconoscibili".

Midthunder ha continuato descrivendo il suo apprezzamento per i personaggi della pellicola, autentici e non stereotipati:

“Siamo stati narratori per molto tempo. Abbiamo qualcosa di prezioso da aggiungere non solo in quest'arena, ma in qualsiasi. C'è anche il fatto che ogni volta che vedo un film d'epoca, non riesco a pensarne uno in cui puoi vedere persone autoctone come persone. Persone con cui ti relazioni e che sono intelligenti. Persone che hanno personalità diverse. Spesso vedi qualcuno essere davvero selvaggio o troppo spiritualizzato o unidimensionale, quindi ne sono orgogliosa anche io".

Per salutarvi, vi lasciamo con le dichiarazioni del regista di Prey, che ha definito il prequel di Predator una "storia di una principessa Disney Rated-R".

Quanto è interessante?
2