Netflix

Il potere del cane, quali sono le differenze tra il libro e il film Netflix?

Il potere del cane, quali sono le differenze tra il libro e il film Netflix?
di

Il libro di Thomas Savage del 1967, Il potere del cane, era in anticipo rispetto ai tempi, sia in termini di temi legati al genere sia per lo stile neo-western. All'epoca il romanzo non era conosciuto alla massa ma Annie Proulx, autrice di Brokeback Mountain, attirò l'attenzione sull'opera con una postfazione per una riedizione.

Ora Jane Campion l'ha riadattato in un film per Netflix. La versione cinematografica ruota intorno alla base della trama del libro e agli stessi personaggi e trasmette la stessa tensione del testo di Savage.
Tuttavia si tratta di un'esperienza completamente diversa, che denota alcune differenze tra romanzo e film. Benedict Cumberbatch ha lavorato intensamente sul set e ha raccontato di aver subito un avvelenamento da nicotina.

Il potere del cane racconta la storia dei fratelli Burbank, George e Phil, che andarono a vivere e lavorare in un ranch in Montana, che i loro ricchi genitori avevano acquistato intorno al 1900. Phil (Benedict Cumberbatch) è il fratello maggiore; è colto e intelligente, ma preferisce il duro lavoro manuale che richiede la vita da ranch. George (Jesse Plemons), che Phil chiama 'Fatso', non ha il senso analitico e le conoscenze generali del fratello ma è bravo con i numeri e gode dei piaceri semplici di un bel vestito e di un buon drink. I fratelli, che si avvicinano alla mezz'età, dormono ancora insieme nella camera da letto della loro infanzia, fino a quando George non sposa Rose (Kirsten Dunst), madre di un'adolescente, Peter (Kodi Smit-McPhee) e vedova del medico del posto.

E proprio quel dottore, John Gordon, è la principale differenza tra libro e film; il romanzo inizia anni prima con Phil e John entrambi giovani che cercano di capire se stessi e farsi strada nel mondo. John viene raccontato come un medico poco ambizioso che non sempre riesce a soddisfare il tenore di vita richiesto dalla moglie Rose. Insinuazioni circa il figlio Peter, portano allo scontro John e Phil, con il medico che decide di porre fine alla sua vita.

Nel film tutta questa parte della storia viene omessa o citata in alcune occasioni ma, forse per condensare meglio la trama in un'opera cinematografica, le vicissitudini di John vengono omesse, modificando anche la visione del rapporto tra Phil e Peter.

Su Everyeye trovate la recensione di Il potere del cane.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
2