Il potere del cane, Benedict Cumberbatch:"Avvelenato tre volte dalla nicotina sul set"

Il potere del cane, Benedict Cumberbatch:'Avvelenato tre volte dalla nicotina sul set'
di

La meticolosa preparazione di Benedict Cumberbatch gli ha giocato un brutto scherzo sul set di Il potere del cane, l'ultimo film diretto da Jane Campion e presentato alla Mostra di Venezia. Cumberbatch era così dedito al suo ruolo da fumatore incallito nel film da sviluppare ben tre avvelenamenti da nicotina.

Nel film l'attore interpreta Phil Burbank, un sadico allevatore che decide di distruggere la vita della sua nuova cognata e di suo figlio, interpretati da Kirsten Dunst e Kodi Smit-McPhee. Su Everyeye trovate il trailer di Il potere del cane, western Netflix di Jane Campion.
Per ottenere una performance migliore, Cumberbatch ha deciso di ignorare completamente Dunst sul set, si è esercitato con il banjo, ha imparato a castrare un toro e... ha evitato di lavarsi frequentemente.

"Volevo che tutte le persone nella stanza sentissero il mio odore" ha dichiarato l'attore, che ricorda come in una sequenza del film il suo personaggio afferma 'puzzo e mi piace':"Lo facevo sempre, è stato difficile però, devo ammetterlo. Andavo a mangiare con gli amici di Jane [Campion, la regista] e cose così. Ero un po' imbarazzato".
Il problema maggiore per Cumberbatch è stato il fumo. Phil Burbank è un fumatore incallito.

"Sigarette rollate senza filtro, a mano. Dovevo arrotolarle tutte per fumarle e dare vita ad uno strato di puzza di sigaretta. Rollate a mano, ripresa dopo ripresa. Ho avuto tre avvelenamenti da nicotina. Fumare tanto è veramente orribile" ha concluso la star.

Direttamente dalla Mostra di Venezia, ecco la nostra recensione di Il potere del cane.

Quanto è interessante?
4