Il Pinocchio di Matteo Garrone è frutto solo del trucco e non della CGI

Il Pinocchio di Matteo Garrone è frutto solo del trucco e non della CGI
di

In un'era cinematografica in cui la CGI riveste un ruolo sempre più importante in tutte le produzioni piccole o grandi che siano è sempre più raro trovare film che, per la loro riuscita, si affidino 'solo' al talento e alle mani di chi trucca gli attori per mestiere. A questa categoria appartiene il Pinocchio di Matteo Garrone.

Abbiamo potuto ammirare la resa di Federico Ielapi nel ruolo dell'iconico burattino non soltanto nel trailer ufficiale del film, ma anche in una nuova immagine rilasciata nei giorni scorsi. Il risultato è semplicemente fantastico, anche se c'è ovviamente da attendere l'uscita del film per un giudizio più approfondito.

Matteo Garrone, comunque, non ha fatto mistero di andar fiero del lavoro del suo make-up artist Mark Coulier, unico responsabile della straordinaria trasformazione del giovane attore: "Sono molto felice di aver avuto modo di collaborare con un grande artista come Mark Coulier, già impegnato nella realizzazione dei personaggi di Harry Potter e vincitore di due premi Oscar per Grand Budapest Hotel e The Iron Lady. Sapevamo di non voler ricorrere a tecniche digitali nella creazione dei personaggi di Pinocchio, e per questo motivo ci siamo affidati a Mark, che grazie allo special make-up è riuscito a restituire la magia e insieme il realismo delle creature immaginate da Collodi, sorprendendoci e trasportandoci in un’atmosfera fiabesca. Speriamo che quello stesso stupore arrivi al pubblico, e soprattutto agli spettatori più piccoli" ha dichiarato il regista.

Pinocchio sarà il film di Natale di quest'anno: il film di Matteo Garrone uscirà in sala infatti il prossimo 25 dicembre.

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
8