Pierce Brosnan tornerebbe nel franchise di James Bond come villain

Pierce Brosnan tornerebbe nel franchise di James Bond come villain
di

Nella giornata di ieri si è svolto un re-watch party dedicato al film GoldenEye in presenza dell'attore protagonista, Pierce Brosnan, il quale ha potuto commentare alcuni retroscena del film e rispondere alle domande dei giornalisti di Esquire che hanno organizzato il curioso evento.

Nel corso della diretta, anche i fan hanno potuto fare domande all'attore e gli hanno chiesto esplicitamente: "Torneresti nella saga ma come villain?", al ché Brosnan non ci ha pensato un attimo, rispondendo: "Se mi venisse chiesto, sì! Credo proprio di sì".

Probabilmente questo non è uno scenario percorribile dai capi della EON Productions che finanzia i film della saga di James Bond, anche perché si rischierebbe di confondere un po' troppo gli spettatori che accorrono in saga per i film in questione, sia gli storici che quelli più giovani. Ma nell'eventualità che questa ipotesi diventasse percorribile, Brosnan ha confermato la sua disponibilità.

Nel corso della stessa diretta, Brosnan ha parlato anche dell'enorme influenza che hanno avuto su di lui i suoi predecessori illustri come Sean Connery e Roger Moore, affermando quale parte di loro gli è rimasta più impressa durante il suo periodo da Bond: "Direi la camminata, la presenza e come si ponevano. E' un personaggio difficile da scrollarsi di dosso. Non che volessi scrollarmelo di dosso, perché sono l'uomo che sono, e in quel personaggio metti molto di te stesso. C'è sicuramente un misto di due persone, di due personalità. Ma non sono bravo con i gadget".

L'attore aveva anche rivolto alcuni consigli al suo successore, Daniel Craig, sul come comportarsi una volta abbandonato il ruolo di James Bond, cosa che avverrà all'indomani dell'uscita del prossimo film della saga, No Time to Die, previsto per l'arrivo in sala il prossimo novembre. Ha anche parlato di un imbarazzante incidente sul set di GoldenEye.

Quanto è interessante?
1