Ecco perché The Irishman di Scorsese avrà vita dura ai prossimi Oscar

Ecco perché The Irishman di Scorsese avrà vita dura ai prossimi Oscar
di

Sarà una bella sfida per Martin Scorsese convincere l'Academy con il suo The Irishman: nonostante la critica abbia avuto parole di elogio per il film con Robert De Niro, Al Pacio e Joe Pesci, infatti, ci sono alcuni fattori che sembrerebbero giocare decisamente a sfavore del film in vista dei prossimi Oscar.

In primis le dichiarazioni del regista sul Marvel Cinematic Universe, le cui quotazioni presso i membri dell'Academy sono salite costantemente negli ultimi anni (come dimostrano i premi vinti quest'anno da Black Panther) così come le ambizioni di vittoria dei Marvel Studios, basti pensare alla faraonica campagna partita in questi giorni per promuovere Avengers: Endgame in vista delle nomination. Pare, in tal proposito, che proprio dall'interno dell'Academy qualcuno si sia lasciato sfuggire un "che snob" riferito al celebre regista: la cosa, insomma, non depone proprio benissimo.

In secondo luogo il coinvolgimento di Netflix nella produzione e distribuzione di The Irishman: certo, qualche soddisfazione in chiave Oscar la piattaforma se l'è tolta (si vedano le candidature a Hell or High Water e a La Ballata di Buster Scruggs), ma l'antipatia dell'Academy nei confronti di questa è cosa nota e le infinite polemiche sulla scarna e breve distribuzione in sala di un film atteso come l'ultimo lavoro di Scorsese, in tal senso, non aiuteranno di certo.

La concorrenza, d'altronde, non manca: per l'Oscar al Miglior Attore Joaquin Phoenix gioca praticamente un campionato a parte, mentre per altre statuette di rilievo come quella per il Miglior Film o la Miglior Regia ci sarà da prendersi a spallate con altre produzioni acclamatissime come lo stesso Joker o il maestoso C'era una Volta a Hollywood di Tarantino. Qualche speranza in più, invece, potrebbe averla lo straordinario Al Pacino come Miglior Attore Non Protagonista.

Insomma, la strada sembra decisamente in salita per The Irishman: Netflix, intanto, ha recentemente risposto alle critiche mosse dai proprietari delle sale, che avevano definito la distribuzione del film di Scorsese una vera sciagura.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
7