Perché Keanu Reeves ha sostituito Johnny Depp in Dracula?

Perché Keanu Reeves ha sostituito Johnny Depp in Dracula?
di

Criticare Keanu Reeves, ad oggi, è quanto di più vicino alla bestemmia ci sia in ambito cinematografico: la star di Matrix vive ormai da anni un momento di incredibile popolarità, frutto delle sue indiscusse capacità attoriali ma anche di un'affabilità più unica che rara in un mondo di squali come Hollywood.

Qualcuno, però, ricorderà sicuramente i giudizi ben poco lusinghieri che piovvero sulla testa dell'attore dopo l'uscita di Dracula di Bram Stoker: il film di Francis Ford Coppola venne sin dal primo istante ritenuto un capolavoro, ma sulla prova di Reeves (e, in particolare, sul suo accento) in molti non riuscirono a non storcere il naso.

Reeves, d'altronde, rischiò di far posto ad un suo celebre collega: quando si trattò di selezionare il cast per il suo film, infatti, Coppola valutò attentamente anche la candidatura di un giovane Johnny Depp (che all'epoca, tra l'altro, viveva la sua splendida storia d'amore con Winona Ryder, protagonista di Dracula). Il regista decise però di optare per Reeves perché, nonostante Depp avesse già messo in curriculum successi come Edward Mani di Forbice, l'attore di Speed e Point Break sembrava, tra i due, quello capace di trascinare più spettatori in sala.

Avreste preferito vedere Depp nel ruolo di Jonathan Harker o pensate che le critiche a Reeves siano state ingenerose? Diteci la vostra nei commenti! Qui, intanto, trovate la nostra recensione di Dracula di Bram Stoker.

Quanto è interessante?
2