Perché a critica e pubblico non piacciono i film DC? Un video cerca di spiegarlo

di

Dopo tre film (L'Uomo D'Acciaio, Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad) possiamo tranquillamente affermare che, nonostante il successo al box-office, queste pellicole della DC sono tutt'altro che accolte in maniera positiva da pubblico e critica.

Perché? C'è qualche complotto ai danni dei personaggi DC? Le critiche e i rumor distruggono questi film prima della loro release? No. Come abbiamo sempre spiegato, i rumor negativi e le recensioni della critica influiscono in maniera minima sul risultato di un film al box-office (ed infatti questi titoli sono stati tutti dei bei successi).

Un video ora tenta di spiegare il perché di questo insuccesso. Secondo il video, i personaggi dei film DC non hanno "motivazioni chiare, né una crescita personale, né personalità". L'esempio più chiaro è sia in Superman che in Batman: entrambi i personaggi non crescono nei loro film, non hanno delle personalità marcate e non hanno delle motivazioni valide. Superman, ne L'Uomo D'Acciaio, parte già dal primo minuto come 'eroe' e finisce il film come 'eroe': non c'è una crescita, né vengono spiegate le sue motivazioni. Al contrario, afferma il video, in Iron Man, Tony Stark inizia la pellicola come un arrogante donnaiolo che se ne frega del prossimo, e finisce il film come un eroe che utilizza la sua tecnologia per salvare il prossimo e chiude la sua divisione di sviluppo delle armi.

Ma se pensate che questa sia solo una cosa pro-Marvel, vi sbagliate. Nel video, si fa anche l'esempio del Batman di Batman Begins. In quel caso il personaggio funziona perché ha una crescita personale e prende delle decisioni importanti (nell'allenamento con Ra's al Ghul) che lo porteranno a diventare l'Uomo Pipistrello.

Trovate il video qui sotto.

Quanto è interessante?
0